Norme tecniche

I prezzi delle materie prime – 15/10/2021
Aggiornamento a Ottobre 2021
Leggi l’articolo

I prezzi delle materie prime per vernici in polvere – 15/10/2021
Aggiornamento Ottobre 2021
Continua…

Evaled-by-VWT

 

 

EVALED Tecnologie di Evaporazione
Via Pra’ di Risi, 3 – 33080 Zoppola (PN)
Tel 0434 516311

www.evaled.com
info@evaled.com



Gli evaporatori EVALED® forniscono soluzioni 
innovative e rispettose dell’ambiente per il trattamento delle acque reflue industriali. Offrono opportunità per ZLD (Scarico Liquido Zero) e riutilizzo della risorsa idrica. Sono soluzioni efficaci e affidabili in caso di acque contenenti sostanze inquinanti che spesso rappresentano una sfida molto difficile per la maggior parte delle tecnologie di trattamento disponibili sul mercato. 
EVALED® è una Business Unit Tecnologica del Gruppo Veolia, lo specialista leader globale nel trattamento dell’acqua.

ECOCLEANSbavatura con acqua ad alta pressione  8/1/2021
Una macchina universale innovativa per la sbavatura e il lavaggio in una unica soluzione

Continua…

UCM_SmartLine_MacchinaSoluzione intelligente per un lavaggio di precisione efficiente

Rheineck/Monschau. In numerosi settori e mercati, le aziende devono far fronte a richieste di pulizia dei componenti sempre più elevate. Spesso tali richieste possono essere soddisfatte solo con processi di lavaggio di precisione in linea. Per queste applicazioni UCM ha sviluppato una nuova serie di macchine ad ultrasuoni, molto efficace ed economica, denominata UCMSmartLine. La linea UCMSmartline si basa su moduli standardizzati con sistemi elettrici e di controllo integrati per le fasi del processo di lavaggio, risciacquo, asciugatura, carico e scarico, e da un sistema di trasporto flessibile. I moduli si possono configurare e ampliare a seconda delle esigenze, per creare sistemi personalizzati per il prelavaggio, il lavaggio intermedio o il lavaggio finale.

Con la nuova serie di macchine ad immersione in linea UCMSmartLine, la società svizzera UCM AG, divisione di SBS Ecoclean Group specializzata nel lavaggio ultrafine e di precisione, reagisce ad un trend di crescita che si sta affermando da tempo in diversi settori. A causa di nuovi e sempre più sofisticati prodotti, dei cambiamenti nei processi di produzione, di giunzione e di rivestimento, nonché della severità dei requisiti normativi, le esigenze di lavaggio dei componenti sono in continuo aumento. Ad esempio, le aziende che operano nei settori della tecnologia medica, dell’orologeria e della gioielleria, dell’ottica, della meccanica di precisione e della microtecnica, o quelle che operano in campo automobilistico, nella produzione di macchine utensili o rivestimenti superficiali, si trovano ad affrontare la sfida di dovere soddisfare le maggiori specifiche di lavaggio a livello di particolato e di qualità di pulizia con un processo affidabile e con costi competitivi. Una situazione simile può essere osservata anche nel settore MRO (manutenzione, riparazione, revisione) e anche quando si tratta di elaborare prodotti di settori come l’aviazione, l’elettronica, l’ingegneria medica, ecc. Una situazione simile può essere osservata nelle aree MRO (manutenzione, riparazione, revisione) e nel ritrattamento di alcuni prodotti dell’industria aeronautica, elettronica e medicale.

Espandibile in modo ottimale, un sistema che si evoluziona

Grazie all’intelligente design modulare del nuovo UCMSmartLine, è possibile realizzare sistemi di pulizia ad immersione multi-camera ad ultrasuoni altamente compatti con da tre a nove fasi di pulizia e risciacquo per la pulizia preliminare, intermedia e finale. adattati alle mutevoli condizioni di mercato in qualsiasi momento. Di conseguenza, il sistema può essere configurato individualmente per una vasta gamma di applicazioni e adattato alle mutevoli condizioni di mercato in qualsiasi momento. Sono disponibili moduli doppi e tripli per le fasi del processo “pulizia e risciacquo” o “pulizia, pulizia e risciacquo” e possono essere combinati come desiderato. Con un ulteriore modulo, i processi di risciacquo fine e di precisione a due stadi possono essere integrati con osmosi in cascata o acqua demineralizzata.

Anche l’equipaggiamento delle unità di lavaggio con ultrasuoni, riscaldate in serie e dotate di un circuito di filtraggio, può essere adattato in modo molto flessibile. Ciò consente l’uso di ultrasuoni mono (25, 40, 80 kHz), twin (25/50, 40/80 kHz) e multifrequenza (40/80/120 kHz). I trasduttori ad ultrasuoni sono posizionati sul fondo e/o su un lato delle vasche misuranti da 370 x 420 x 390 mm (L x P x H). I pezzi vengono asciugati mediante calore da radiazione infrarossa, aria calda o a vuoto. A seconda dell’applicazione, le tecnologie di asciugatura possono essere utilizzate anche in combinazione. Le stazioni di carico e scarico di UCMSmartLine possono essere disposte frontalmente o lateralmente, a seconda dello spazio disponibile. Queste attività possono essere eseguite sia manualmente che in maniera automatica.

Per applicazioni di pulizia che richiedono un ambiente eccezionalmente pulito, uno o due filtri HEPA possono essere installati sulla parte superiore dell’alloggiamento, a seconda della lunghezza del sistema. Di norma, vengono utilizzati due moduli per produrre un’atmosfera da camera bianca dall’ultima stazione di risciacquo alla stazione di scarico. UCMSmartLine può anche essere collegato a una camera bianca

Progettato per avere la massima affidabilità di processo come standard

All’interno del sistema, i pezzi vengono trasportati da un sistema di trasporto automatico standard con servoazionamento. Ciò consente di adattare la velocità di trasporto in base alle parti da pulire. Di conseguenza, le parti vengono maneggiate in modo estremamente delicato durante la lavorazione. Oltre a prevenire danni e graffi su pezzi delicati, impedisce ai componenti di risalire in superficie. Se lo si desidera, le velocità possono essere aumentate nella maggior parte delle sezioni della linea per garantire un throughput elevato. Un ulteriore vantaggio del servoazionamento è il sollevamento del pezzo specifico dall’ultimo serbatoio di risciacquo per pre-asciugare i pezzi. Ciò aiuta a prevenire la formazione di macchie durante il successivo processo di asciugatura.

La versione standard del sistema ha un rack di trasporto statico in acciaio inossidabile progettato per un peso massimo di 20 kg. Inoltre, sono disponibili rack di trasporto che possono essere ruotati orizzontalmente per gli articoli sfusi che richiedono una maggiore agitazione delle parti. Un altro tipo di rack di trasporto può essere ruotato verticalmente a 200 giri/min durante i processi in soluzione e fino a 1.000 giri/min durante il processo a secco. Questi rack vengono utilizzati, tra le altre cose, per pulire nel settore ottico le microlenti.

In caso di alte esigenze di produttività, il sistema può essere dotato di un secondo sistema di trasporto automatico.

Il serbatoio di ricircolo sviluppato da UCM garantisce anche risultati di pulizia costantemente buoni in linea con le esigenze: in tutti i serbatoi di lavaggio e di risciacquo, la soluzione è introdotta dal basso e pompata verso l’alto dove trabocca su due lati. Ciò crea un flusso costante nei serbatoi e assicura che le parti siano accuratamente pulite e risciacquate. Il flusso garantisce inoltre che le particelle staccate e altri residui vengano rimossi immediatamente dai serbatoi, riducendo così al minimo il rischio di una ricontaminazione delle parti quando queste sono spostate o sollevate. I serbatoi sono stati progettati in modo che possano essere drenati rapidamente e completamente e che non possano formarsi sacche di sporco o contaminazione. Lo stesso vale per le tubazioni del sistema, progettato per temperature fino a 70 ° C.

Alta flessibilità attraverso sistemi elettrici e di controllo integrati

La tecnologia elettrica e di controllo è già integrata in ogni modulo della nuova UCMSmartLine. Da un lato, questo design plug-and-play contribuisce in modo decisivo alla progettazione salvaspazio dei sistemi di immersione in linea ad ultrasuoni. Non è necessario alcuno spazio per un armadio elettrico separato. D’altra parte, i sistemi possono essere messi in funzione rapidamente e ampliati in qualsiasi momento.

Un design convincente con benefici per la salute, la sicurezza e l’ambiente

Oltre alle sue prestazioni e adattabilità, la UCMSmartLine colpisce anche per il suo design completamente chiuso ed in acciaio inossidabile elettrolucidato. I pannelli frontali standard sono realizzati in vetro di sicurezza di alta qualità e non hanno solo una funzione visiva. Impediscono infatti la fuoriuscita dei vapori dal sistema all’ambiente circostante, il che potrebbe comportare rischi per la salute a seconda del detergente utilizzato. Rispetto ai numerosi sistemi aperti disponibili sul mercato, i pannelli riducono anche la perdita di calore. Ciò riduce il consumo di energia, così come il sistema di asciugatura coperto. Quest’ultimo permette di ridurre anche i tempi di asciugatura.

Il controller basato su PC del sistema può essere integrato in MES (Manufacturing Executive Systems) di livello superiore tramite interfacce.

Grazie alla sua modularità e all’elevata flessibilità sia in termini di configurazione del sistema che di progettazione del processo, la nuova UCMSmartLine copre una gamma estremamente ampia di applicazioni in settori ad alta tecnologia, nonché nei settori dell’MRO e dell’elaborazione. Allo stesso tempo, il moderno concetto modulare significa che l’impianto di lavaggio può essere prodotto in modo conveniente con tempi di consegna relativamente brevi.

Contatto:

UCM AG, Volker Lehmann, 9424 Rheineck, Svizzera,

Telefon +41 71 88667-60, www.ucm-ag.com

Ecoclean GmbH, Roger Kohnen, 52156 Monschau, Germania,

Telefono +49 2472 83-0, www.ecoclean-group.net

Ecoclean_UCMSmartLine_Anlage_V

UCM_SmartLine_Macchina

Il concetto modulare della UCMSmartLine consente la progettazione individuale di sistemi ad immersione a ultrasuoni in linea per una vasta gamma di applicazioni. Il sistema elettrico e di controllo è già integrato in ciascun modulo.

 

 

UCM_SmartLine_Anlage_dall’interno con_telaio di trasportoUCM_SmartLine_Anlage_dall’interno con_telaio di trasporto

Il sistema di trasporto automatico standard ha un servoazionamento per il trasporto di pezzi delicati ed un dispositivo di sollevamento dei pezzi per una pre-asciugatura dall’ultimo serbatoio.

 

 

UCM_SmartLine_macchina dall‘internoUCM_SmartLine_macchina dall‘interno

I sistemi possono essere dotati di un massimo di nove stadi di lavaggio e risciacquo e possono essere variabilmente equipaggiati con ultrasuoni mono, doppi e a multifrequenza.


Ecoclean_UCMSmartLine_Zweiseitenueberlauf_VUCM_SmartLine_troppopieno intermedio

Tutti i serbatoi di lavaggio del sistema, interamente realizzati in acciaio inossidabile elettrolucidato, presentano un trabocco sui due lati che garantisce l’immediata rimozione delle particelle eliminate e di altri contaminanti. Ciò riduce al minimo il rischio di ricontaminazione quando le parti vengono movimentate

Fonte dell’immagine: UCM AG

 

Il gruppo SBS Ecoclean (già Dürr Ecoclean) produce e vende impianti, sistemi e servizi orientati al futuro nell’ambito del lavaggio industriale dei componenti e del trattamento delle superfici. Le soluzioni leader del mondo aiutano le aziende di tutto il mondo a produrre in modo efficiente, sostenibile e con alta qualità. Dal settore automobilistico con i suoi subfornitori ai fabbricanti di componenti meccanici di ogni genere, dall’ingegneria medica, micro e di precisione, all’ingegneria meccanica, all’industria ottica, all’ingegneria energetica e all’industria aeronautica, Ecoclean offre la giusta soluzione. Il successo di Ecoclean si basa su innovazione, tecnologia all’avanguardia, sostenibilità, prossimità al cliente, diversità e rispetto. Il gruppo è presente con 12 sedi in 9 nazioni e conta approssimativamente 900 dipendenti in tutto il mondo

 

Rifiuti ecofurbi in Toscana  25/11/2019
Rifiuti pericolosi ed emissioni in atmosfera illegali accertate da ARPAT su un’attività di verniciatura a Gambassi Terme (FI)
Leggi l’articolo

Autorizzazioni emissioni complicate – 25/11/2019
Le complicate semplificazioni piemontesi sulle autorizzazioni alle emissioni…
Leggi l’articolo

I prezzi delle materie prime – 14/11/2019
Aggiornamento a Novembre 2019
Leggi l’articolo

Esposizione professionale a formaldeide – 16/05/2019
Giovanni Mosconi, Paolo Leghissa, Matteo Marco Riva – ASST Papa Giovanni XXIII, Medicina del lavoro, Bergamo Continua…

La chimica cresce meno – 16/05/2019
La solida ripresa che ha caratterizzato il 2018 non proseguirà nel 2019
Continua…

Chiarimenti sull’iperammortamento (seconda parte) –  16/05/2019
L’ultima circolare ministeriale fornisce ulteriori istruzioni applicative della disciplina agevolativa.

Continua…

Gli ultrasuoni nel lavaggio industriale (parte 14) – 22/01/2019
Una panoramica completa, teorica e pratica, sullo “stato dell’arte” di una tecnologia che presenta ancora molti lati sconosciuti e che è caratterizzata da esperienze empiriche a volte controverse
Continua…

Chiarimenti sull’iperammortamento– 14/11/2018
L’ultima circolare ministeriale fornisce ulteriori istruzioni applicative della disciplina agevolativa.

Continua…

Gli ultrasuoni nel lavaggio industriale (parte 13) – 14/11/2018
Una panoramica completa, teorica e pratica, sullo “stato dell’arte” di una tecnologia che presenta ancora molti lati sconosciuti e che è caratterizzata da esperienze empiriche a volte controverse
Continua…

I dubbi del 183 – 13/09/2018
Continua il dibattito sulle nuove disposizioni previste dal D.Lgs. 183/2017
Continua…

Domande e risposte sul Super e Iper ammortamento – 13/09/2018
Il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Agenzia delle Entrate, con la Circolare 4/E hanno chiarito alcuni dubbi fiscali e tecnici per la corretta applicazione del super e iper ammortamento

Continua…

HFiltration entra a far parte di Uniaria- 14/06/2018
In conformità alle norme previste dal regolamento interno, la società HFiltration è entrata formalmente a far parte del Gruppo Uniaria.
Continua…

Le semplificazioni lombarde – 14/06/2018
La Regione Lombardia, con la DGR 7570, ha chiarito i criteri per distinguere le modifiche non sostanziali da quelle sostanziali di impianti in materia di emissioni in atmosfera

Continua…

I poteri forti non esistono? Diciamo che si nascondono bene – 14/06/2018
Le modifiche alla parte quinte del Testo Unico Ambientale riguardano soprattutto gli impianti termici, ma si è persa una grande occasione per introdurre limiti di emissione legati alle frasi di rischio, auspicata da tempo dagli esperti del settore. Fino all’ultima bozza del Decreto sembrava che tutto andasse in quella direzione, poi all’ultimo momento una “vocina esperta” ha fatto cancellare tutto…
Continua…

Come avere un nuovo impianto risparmiando il 60%  – 28/05/2018

polin_ac-mcfQuesta pagina pubblicitaria è stata realizzata dalla società Polin per informare i potenziali clienti sulla possibilità di ottenere un risparmio del 60% nell’acquisto di impianti di verniciatura, utilizzando lo strumento fiscale dell’iperammortamento (a questo link trovate dettagli sull’argomento).

Fateci sapere se anche la vostra azienda mette a disposizione della clientela un servizio analogo, in modo da informare i nostri lettori su questa opportunità (inviando una mail a redazione@finishing.it)

 

Solventi cancerogeni nel Valdarno: chiusa un’azienda con 14 addetti – 21/05/2018
La nostra rivista nei mesi scorsi ha fornito a tutti gli organi di vigilanza dati e documentazione approfondita sul fenomeno e cominciano a vedersi i primi risultati. Nella zona è stata sequestrata un’azienda che lavorava in assenza di autorizzazioni ambientali, producendo accessori per un nota griffe di moda. Emissioni non autorizzate, deposito incontrollato di rifiuti, reflui contaminati da prodotti chimici riversati nella pubblica fognatura. All’interno rinvenuti anche tre lavoratori a nero. Tutto sequestrato dalla Polizia Municipale e dal Dipartimento ARPAT

Continua…

Gli ultrasuoni nel lavaggio industriale (parte 12) – 19/02/2018
Prosegue la panoramica, teorica e pratica, sullo “stato dell’arte” di una tecnologia che presenta ancora molti lati sconosciuti e che è caratterizzata da esperienze empiriche a volte controverse
Continua…

I pagamenti delle imprese italiane: una graduale ripresa  – 15/11/2017
In Italia un mancato pagamento costa in media 14.000 euro, all’estero 23.000. I giorni d’incasso per un credito (DSO) rimangono elevati ma diminuiscono di 48 ore, attestandosi a 86gg nel 2016. L’ammontare totale dei debiti scaduti è diminuito del 25%, nel 2016. Il valore medio di un mancato pagamento nel 2016 è diminuito del 13% sul mercato domestico arrivando a quota 14.000, mentre, sul mercato estero aumenta dell’8% toccando il livello di 23.000 euro. Le insolvenze aziendali sono calate del 9% nel 2016 con 13.500 casi, ancora il doppio rispetto ai livelli pre-crisi. Nel 2017 è atteso un ulteriore calo del 5%.
Continua…

Aria nuova nella legge sull’inquinamento atmosferico – 15/11/2017
È in corso la revisione di una parte delle norme in materia di tutela dell’aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera, che introdurrà alcune importanti novità
Continua…

Solventi cancerogeni nel Valdarno: ignoranza o complicità? – 15/09/2017
Dove sono andate a finire le migliaia di tonnellate di solventi cancerogeni e teratogeni venduti negli ultimi 10 anni alle centinaia di aziende che operano nella zona? Le analisi sulle emissioni, per ammissione degli Enti competenti, non sono mai state fatte! Sindacati, associazioni di categoria e ASL hanno partecipato al convegno organizzato a Montevarchi da MCF, mentre Regione Toscana (l’ente che autorizza le emissioni) e ARPA (l’Ente che dovrebbe controllarle) hanno preferito non presentarsi..

Continua…

Prove di conformità
Verifica della Marcatura CE di un evaporatore
Continua…

VOGLIAMO SAPERESintesi della relazione di Pierluigi Offredi, direttore della rivista “Metal Cleaning & Finishing” – Montevarchi 3 giugno 2017. (Documento integrale pdf 1,55 MB)

Nell’area del Valdarno, nelle province di Arezzo e Firenze, opera una fitta rete di aziende di piccole e medie dimensioni, che svolgono lavori di subfornitura per i grandi gruppi toscani (Prada, Gucci, Ferragamo, Cavalli, Coveri, Pucci ecc) e i grandi marchi internazionali (Fendi, Louis Vuitton, Chanel, Dior ecc.). Continua…

La bufala dell’incendio di un impianto di lavaggio con alcoli modificati  – 23/05/2017
Nei mesi scorsi la rivista “Verniciatura industriale” ha pubblicato un articolo in cui veniva lanciato un allarme sull’impiego degli alcoli modificati e delle macchine che li utilizzano per il lavaggio dei pezzi. Il testo integrale dell’articolo è riportato nelle pagine seguenti
Continua…

L’ammortamento mette il turbo  – 23/05/2017
La Legge di Bilancio del 2017 ha prorogato la maggiorazione percentuale del 40% del costo fiscalmente riconosciuto dei beni strumentali nuovi (super ammortamento), che è stata incrementata, prevedendo che il costo di acquisto sia maggiorato del 150% (iper ammortamento)…
Continua…

SCHEDA ISCRIZIONE

Solventi cancerogeni e teratogeni nel lavaggio degli accessori per la moda nella zona del Valdarno

Sabato 3 giugno, dalle ore 10 alle 13, si terrà a Montevarchi, presso l'hotel Valdarno, in Via Traquandi 13/15, una tavola rotonda organizzata da "Metal Cleaning & Finishing", per discutere con gli operatori del settore pubblici e privati sulle possibilità di riconvertire le attività produttive pericolose utilizzando tecnologie a basso impatto ambientale.

* indicates required field

Abrasivi Apparecchiature Consulenza Depurazione acqua Depurazione aria Detergenti Diluenti Distillatori Impianti di lavaggio Impianti e cabine Lubrorefrigeranti Pompe Solventi Vernici liquide